New 7Wonders: le 7 meraviglie naturali del mondo

La classifica definitiva non ancora è nota, ma i nomi delle nuove 7 meraviglie della natura su scala mondiale sono stati diramati, grazie a un mega sondaggio indetto dalla organizzazione no-profit “ New 7Wonders”che ha sede a Ginevra, e i luoghi sono stati votati dal pubblico, attraverso telefono, sms e il sito internet dedicato.

L’associazione svizzera è stata fondata nel 2001 dal regista Bernard Weber e ha l’obiettivo di realizzare una “memoria globale” attraverso la partecipazione di cittadini di tutto il mondo. A livello storico, la proposta di elencare – Sette Meraviglie del mondo – risale a Erodoto, e il numero 7 è relativo all’importanza che gli antichi Greci conferivano a tale numero.

Le “New 7 Wonders of Nature sono le seguenti, in ordine alfabetico: l’Amazzonia, la Baia di Halong (Vietnam, foto in alto), le Cascate di Iguazù (a cavallo fra Argentina e Brasile), l’Isola di Jeju (Corea del Sud), l’Isola di Komodo (Indonesia, famosa per i draghi), il fiume sotterraneo di Puerto Princesa (Filippine) e infine la Table Mountain (Sudafrica). L’Asia è la più rappresentata con ben 4 località, 2 per il Sud America e 1 per l’Africa. Per conoscerne il ranking finale e la vincitrice assoluta del concorso, sarà necessario attendere l’ anno in cui forse verranno decretate anche le “Sette meraviglie urbane”.

Come è possibile notare, l’Europa non è rappresentata, nonostante tra le 28 finaliste ci fossero anche le bellezze del nostro continente ed a livello italiano figuravano ben due “concorrenti”, il monte Cervino e il vulcano Vesuvio. A far compagnia alle escluse nostrane ci sono località famosissime come il Gran Cayon negli Stati Uniti, il Mar Morto per Israele e il monte Kilimanjaro in Tanzania.

Per arrivare a questo risultato finale è stato necessario lavorare continuamente: è stato chiesto alle persone di tutta la Terra di esprimere la propria preferenza tra i posti più belli del mondo. I voti sono stati oltre un milione e si è partiti da 440 località fino ad arrivare a 77, per poi giungere a 28 grazie ad una giuria di esperti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *