Il business delle terme: il suo successo e le terapie migliori

Gli italiani ormai non hanno più dubbi: possono rinunciare alle ferie in Polinesia, ai viaggi all’estero costosi e divertenti, ma sicuramente non possono fare a meno di terme, centri benessere e beauty farm.

E sono i numeri a dirlo: basta vedere il fatturato e le prenotazioni del settore, davvero impressionanti, che non lasciano dubbi. Un business da oltre 10 miliardi di euro, capace di far impallidire anche agriturismi e Bed and Breakfast, un settore sempre in costante crescita.

Ma come mai questo straordinario successo? Sicuramente molto del merito va all’eccezionale patrimonio naturale che il nostro Paese offre: sono infatti oltre 100 le località termali d’eccellenza che si possono trovare sullo stivale, con un’offerta e varietà di trattamenti e terapie davvero invidiabili.

Se fino a pochi anni fa, infatti, alle terme e centri benessere si recavano solamente persone anziane o chi aveva bisogno di cure e riabilitazioni particolari, oggi praticamente tutti sognano, grazie ai grandi investimenti fatti nelle strutture, di passare un meraviglioso week end in una beauty farm.

Tra le più gettonate, sicuramente le terme specializzate in talassoterapia, ovvero quelle che sfruttano tutti i benefici del mare, come l’acqua, i sali, vapori e fanghi che possono essere, in alcuni casi, veri e propri toccasana per l’apparato digerente e respiratorio. Molto popolari anche le tradizionali terme d’acqua sulfurea, utili contro problemi di ritenzione idrica ed allergie. Quasi tutti i centri, inoltre, garantiscono un’assistenza medica di alto livello, mentre anche il divertimento serale per adulti e bambini è garantito.

Se, quindi, dovete decidere come investire i vostri risparmi riguardanti i viaggi, è d’obbligo concedersi almeno un week end di completo relax, per ricaricare la mente ed il corpo dalla vita stressante e logorante di tutti i giorni, spendendo, spesso, meno di quello che si può pensare

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *